Contact us
Avenati Motors s.r.l.
Corso Savona, 45
10024 Moncalieri (TO)
Italy
Tel. +39 011 640.35.71
Fax +39 011 64.47.51

Where we are

Thursday November 21 , 2019
Italiano - ItaliaEnglish (United Kingdom)French (Fr)
Font Size
   

Tredicimila KM Di Avventura

LA STAMPA di Fiorenzo Panero

Domani il via alla quarta edizione del raid africano: in gara quaranta equipaggi

DA TORINO AL BOTSWANA LA SFIDA AFRIKANNONBALL

A tentare la conquista dell'Afrikannonball c'è anche il torinese Alessandro Avenati, in gara con il cugino canadese Michael

Domani si parte. Quaranta fra auto fuoristrada e moto sfidano l’Africa in una pazza cavalcata:da Torino a Gaborone, la capitale del Botswana. Tredicimila chilometri da percorrere in condizioni incredibili, fra difficoltà e imprevisti. Un’avventura che si chiama Afrikannonball e che porta la firma della torinese “Trans World Rally Organization” di Angelo Avenati. È una prova che assomma tutte le caratteristiche di alto grado di difficoltà,impegno, capacità di adattamento,affiatamento dell’equipaggio e intraprendenza. Da Torino a Genova,poi da Tunisi a Goborone,passando attraverso Algeria,Niger,Nigeria,Camerun,Repubblica Centraficana,Zaire,Rwanda,Burundi,Tanzania e Zambia. Dodici paesi di rara bellezza,in uno degli angoli piu’ belli della Terra. Angelo Avenati non ha dubbi : “l’Afrikannomball è l’avventura nell’avventura. Una prova di coraggio e di sfida che ogni uomo vorrebbe poter accettare almeno una volta nella vita. Il percorso è fatto da passaggi impossibili, di dune interminabili e mutevoli, di tracce indicate solo dalla stabilità perenne della volta celeste, di foreste prepotenti”. L’Afrikannonball viene “sparata” da Tunisi all’Algeria per proseguire per il deserto del Niger. Tocca poi il Camerun, le piste rosse del Centrafrica ,le foreste equatoriali dello Zaire, le piste bollenti di Rwanda e Burundi, le savane della Tanzania, per giungere in Zambia e lambendo il deserto di Calahri,con passaggi attraverso sterminati parchi naturali (Virunga,Luangwa),laghi, la sabbia dellErg e le rocce dell’Hoggar , paludi,sole e pioggia,il tutto in una escursione termica di oltre trenta gradi. La prova terrificante sara’ comunque l’attraversamento degli 800 chilometri grondanti sotto la “galleria” della foresta equatoriale. A tentare la conquista dell’Afrikannonball sono molti piloti di fuoristrada che hanno una lunga e profonda esperienza. In primo luogo Alessandro Avenati,22 anni figlio di Angelo,(in gara col cugino canadese Michael) che dice: “ E’ talmente grande e coinvolgente questo momento rappresentato dall’Afrikannonball che per me l’essenziale è partecipare per poter vivere tutti i momenti di quest’avventura. Vincere o comunque ottenere un buon piazzamento sarebbe la prova di una gara condotta con grande professionalità”. Il fiore all’occhiello della “Palla di cannone”in terra africana è rappresentata dalla partecipazione di una Suzuki ufficiale dell’Autexpo di Ora, l’importatore ufficiale del fuoristrada nipponico. Alla guida della vettura ci sarà Enrico Fazzi,uno dei piloti emergenti e più tecnici. Ma alla quarta edizione della corsa africana ci sono anche graditi ritorni: Cesare Pezzoni,alla terza e seconda esperienza nella gara,Farina e Pirola che partono con una Mercedes 280 dopo che i colori del loro team di Lissone avevano dominato la passata edizione. Ci riprova anche il piemontese Carlo Bazzano,terzo assoluto nell’88. All’Afrikannonball ritorna lo svizzero Georges Lacava ,secondo assoluto lo scorso anno in coppia con Franca Ricciardi. Terza Africa per Roberto Michelotti e Rita del Biaggio di Padova, con la consueta Nissan Patrol. In gara anche Nino Arcidiacono di Catania con una moto e una Toyota per appoggio e assistenza. Tra le adesioni giunte figurano inoltre quelle di due piloti di Gaborone che sperano di entrare al comando della corsa nella capitale del loro Paese. Anche i motociclisti vorranno dire la loro(in questa edizione è aperta alle due ruote) : Osvaldo Cioci di Firenze se la vedrà con i torinesi Giorgio Apostolo e Maurizio Motta, e con Nino Arcidiacono.

Avenati Fuori Strada - Str. Revigliasco, 173 - 10024 Moncalieri (TO) - Italia - Tel. +39 335 775 1864